28 febbraio 2011

Fascisti della Moda e Vittime della Moda

[English version]

Recentemente, un'amica mi ha detto che noi Italiani e Francesi siamo considerati i "fascisti della moda". Ed e' probabilmente vero. Quantomeno, ci piace molto giudicare. Per quanto mi riguarda, trovo davvero gradevole il buon gusto delle Isole Britanniche e americano.
Apprezzo – e non sto scherzando – l'ossessivo design di cuoricini rosa, giardini in fiore, strisce coloratissime, rondini ed uccellini di varia specie. Mi piace la completa mancanza di regole nell'accostamento dei colori – che nonostante tutto da' buoni risultati.
Inoltre, ho sempre amato fiocchi, trine, ricami e pizzi, anche se noi li usiamo in un modo leggermente diverso.


EleonoraEsposito


Ho perfino cominciato a capire a cosa servano i sottobicchieri e i copriteiera fatti a maglia.
Ciononostante, immagino che queste cose mi piacciano perché, per me, restano abbastanza esotiche.
Torniamo ora al nostro "fashion-fascismo"...Come il bon mot che ci vede associati a spaghetti e pizza, il mito secondo cui gli Italiani sono vittime della moda e' giusto un Babau che potete usare contro i vostri bambini quando non vogliono vestirsi: "Se non ti metti subito questa gonna a quadretti, viene Armani e ti porta via!"
Tanto per spiegarsi, in Italia le donne sono generalmente avvolte in mortificanti piumini neri più simili a una coperta che ai cappotti di Pennyes/Primark economici ma ricercati che ho visto qui e a Londra. Sono davvero invidiosa del vostro abbigliamento di base.


PassionStudioPH


Le donne italiane indossano anche più spesso scarpe da ginnastica, stivali qualsiasi o ballerine invece dei tacchi a spillo - che qui sono d'obbligo, e non solo per andare in giro la sera.
In Italia, ancora, vedo molti tagli di capelli cortissimi, quelli che il parrucchiere ti vende come "facili da gestire", mentre la verità e' che non ha idea di cosa stia facendo. Qui, ho raramente visto una ragazza senza la sua folta e curata capigliatura.


Verityunmondoaparte


E' quindi possibile che, da straniera, mi sfugga il quadro generale.
Tutto questo parlare di moda è forse colpa nostra?

By Elettrarossa


10 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Bello questo punto di vista!
    Ho i capelli lunghi e un odio particolare verso i parrucchieri che amano il taglio corto per pura convenienza: va gestito e diventi parrucchiere-dipendente e lui incassa!
    Piumoni neri e scarpe basse, praticità.
    Però il distinguo tra nord e sud italia secondo me è netto: la donna del e al sud la vedo sempre più curata e femminile. Al nord la praticità e il desiderio di portare i pantaloni hanno spesso preso il malo sopravvento!
    Nun ce stanno cchiu' e' femmine... e la moda perde quota.

    RispondiElimina
  3. Lol io vado in giro con gli scarponi militari :D non ho mai portato tacchi alti :(

    RispondiElimina
  4. che bello questo post!!!! mi ritrovo molto nel look pratico, jeans e scarpe da ginnastica, capelli lunghi ma sempre legati, insomma, molto maschile!

    RispondiElimina
  5. Ballerine, ballerine, ballerine! :D Sono un must per me, proprio l'altro giorno sono tornata a casa con un paio nuovo di zecca, rosa antico a fiorellini..
    Lo spieghi anche a me l'utilizzo dei copriteiera di maglia? XD Serve a tenere caldo il thé?

    RispondiElimina
  6. Bellissimo post, un punto di vista estremamente interessante che tra l'altro condivido. Io di italiani "fashion" ne vedo sempre meno... I tamarri spopolano, così come la sciatteria totale.
    Personalmente, più che lo stile anglosassone, mi piace moltissimo quello delle ragazze nordiche (Svezia, Norvegia, Finlandia).

    RispondiElimina
  7. Bellissimo post Elettrarossa, brava. Che gli italiani vengano etichettati per essere pizza e mandolino e' una cosa che all'estero si sente tantissimo.
    In merito alle scarpe ti diro', la mia esperienza mi insegha che per andare al lavoro i britannici usano molto di piu' le scarpe da ginnastica degli italiani, per poi ovviamente cambiarsi arrivati in ufficio, mentre in italia si ha la tendenza ad uscire di casa vestiti di tutto punto.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Post davvero molto interessante ;) Purtroppo qui in Italia piu' che di stile si parla di marchi. La gente non capisce se una cosa è bella o brutta basta che abbia dei loghi ben visibili e sono felici, e spesso non è sinonimo di eleganza ;)
    P.S: grazie per aver scelto una mia creazione :D

    RispondiElimina
  9. ciao vuoi vincere 50euro da spendere da H&M? Vieni nel mio blog e partecipa al concorso (completamente gratuito e facile). Un bacio

    http://vale-zagu.blogspot.com/2011/04/contest-on-avenue-gift-50-by-h.html

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...