25 maggio 2015

Come pagare su Etsy senza paura

foto di DiGeordie
La paura di acquistare online è ancora tra noi.

Nonostante la crescita delle vendite su internet nel 2014 prevista anche per il 2015, il numero di utenti che compra online in Italia è ancora molto distante dai livelli raggiunti nel resto del mondo.
Perchè la strizza è tanta. 
Non è legata all’età, alla provenienza geografica, al livello culturale. E’ una paura trasversale che colpisce indifferentemente coloro che non si sono ancora approcciati agli acquisti online perché frenati da atavici timori, radicata diffidenza e spesso mancanza di corretta informazione. In questi soggetti si scatena una ridda di domande cariche di ansia e oggi cercherò di rispondere alla più terrificante tra queste:

“I pagamenti online sono sicuri?”


In questo post ti spiegherò come pagare i tuoi acquisti online con serenità e sicurezza, su Etsy o dove vuoi tu, perché la maggior parte delle regole vale per tutti i siti.
Intanto sfatiamo il primo falso mito: “l’uso della carta di credito online è pericoloso”. Non è più pericoloso di dare la tua carta in mano al cameriere che va poi a strisciarla nel retro del ristorante dove hai cenato, o presentarla alla cassa di un supermercato o ancora prelevare allo sportello automatico di una banca. Se c’è una truffa in agguato i rischi sono parimenti suddivisi. Anche il contante non è che non abbia i suoi guai, quando magari ti ritrovi con biglietti falsi nel portafoglio dopo aver cambiato un centone e che ora potrai usare per farci dei coriandoli.
Tutti gli acquisti richiedono attenzione alla sicurezza: se vado per negozi devo fare attenzione che non mi rubino il portafoglio dalla borsa mentre passeggio o a non dimenticare la carta di credito sul bancone del grande magazzino; se compro su internet devo fare attenzione a gestire con accortezza i miei dati.

Ecco quindi alcune regole di sicurezza legate all’uso di internet e del tuo computer:

1. Cambia regolarmente le password creandole complesse con numeri/segni/maiuscole/minuscole (ricordandotele dopo, ma questo è un altro problema che non possiamo affrontare qui).
2. Fai logout da ogni procedura/sito utilizzato, soprattutto se tali apparecchi sono pubblici o in condivisione con altre persone.
3. Usa un buon antivirus per il tuo computer e tienilo aggiornato.

Ora: hai finalmente trovato l’articolo dei tuoi sogni e dopo mille riflessioni hai deciso che lo vuoi proprio acquistare.
Ti rimane quindi l’ultimo passaggio: valutare i tipi di pagamento proposti. Ogni venditore è diverso dall’altro e può proporre sistemi di pagamento differenti che potrebbero essere segno di affidabilità o sintomo di eventuale truffa.

I segnali di pericolo sono:

  • richiesta di inviare contanti 
  • richiesta del venditore di utilizzare altri metodi di pagamento diversi da quelli proposti nell’inserzione
  • richiesta di chiudere la transazione al di fuori della piattaforma dove hai trovato l’oggetto 
  • richiesta di inviare il pagamento tramite servizi di trasferimento immediato di contanti da punto a punto (quindi non tramite banche)
  • richiesta di pagamento mediante la "ricarica" di una carta prepagata del venditore (come ad esempio Postepay o la carta prepagata di PayPal) 
  • pagare con valuta virtuale o criptovaluta

Il fatto che ti venga proposta una delle soluzioni sopraindicate non vuol dire necessariamente che “C’è del marcio in Danimarca”, ma richiede una maggiore cautela da parte tua, perché i venditori in realtà hanno a disposizione tanti altri sistemi per farsi pagare, ben più comodi e sicuri e allora perché dovrebbero proporti un incontro segreto in un posto isolato di notte da soli con solo biglietti di piccolo taglio?
La maggior parte delle vendite online sono regolate con Paypal e carte di credito. Tutti i siti e i venditori più affidabili presentano questi metodi di pagamento.

Paypal


Paypal è un sistema di pagamento per proteggerti nei tuoi acquisti online e su Etsy il più diffuso. La maggior parte dei venditori sceglie PayPal perché consente il trasferimento immediato dei fondi e, certi di essere stati pagati, possono spedirti subito l’oggetto venduto. Come compratore, una volta registrato su Paypal, potrai pagare i tuoi acquisti inserendo semplicemente la tua mail di registrazione e la tua password, senza più digitare il numero della tua carta di credito, che verrà custodito da Paypal e mai comunicato a nessun venditore. Inoltre potrai usufruire della protezione acquisti.
Il costo del servizio è a carico dei venditori. Come compratore il servizio è gratuito (solo se acquisti in valuta diversa dall’Euro ti verrà applicata una tariffa di conversione che potrai comunque controllare prima di validare il pagamento).
Per aprire un account Paypal basterà seguire pochi semplici passaggi e per qualsiasi dubbio consulta la pagina dell’assistenza clienti.
Se vuoi pagare con carta di credito, ma non vuoi ancora registrarti, puoi provare Paypal e vedere senza impegno come funziona il servizio: basterà seguire queste indicazioni. Dopo un certo numero di pagamenti effettuati senza registrazione ti verrà richiesto di iscriverti, ma a quel punto probabilmente avrai già deciso tu stesso di farlo dopo averne sperimentato la comodità.

Carta di credito


Se vuoi pagare direttamente con carta di credito ecco qualche consiglio di base:

  • non dare mai il tuo numero di carta di credito o le tue password in una email o per telefono
  • se usi la tua carta su un sito di vendite verifica che abbia il sistema SSL (secure socket layer technology) o qualcosa di similare che garantisca la trasmissione criptata dei dati
  • controlla il tuo estratto conto regolarmente e attiva il sistema di avviso che ti invia un sms quando la tua carta viene utilizzata (tutte le carte ormai lo propongono gratuitamente) 
  • leggi bene le informazioni che ti sono state date quando ti hanno consegnato la carta e consulta regolarmente i siti di riferimento per gli aggiornamenti. 

Su Etsy puoi acquistare direttamente con la tua carta di credito presso i negozi che hanno aderito al Direct Check-out (pagamento diretto). Questo sistema di pagamento prevede l’intermediazione di Etsy che fa da tramite tra compratore e venditori, tutelandoli entrambi. Il compratore invia i dati di pagamento a Etsy ed Etsy girerà solo i fondi al venditore, senza comunicargli i dati della carta di credito. Un po’ quello che fa Paypal. (Scopri come funziona).
Non tutti i negozi hanno aderito a questo sistema di pagamento, pertanto verifica prima di effettuare il tuo acquisto. I Negozi aderenti al Direct Checkout possono accettare per i pagamenti, oltre alle principali carte di credito, anche i Buoni regalo Etsy, i bonifici bancari (nei paesi autorizzati e non Italia, per ora), o i pagamenti tramite Google Wallet o Apple Pay

Bonifico bancario/assegno


Il bonifico bancario o l’assegno bancario o circolare/vaglia postale sono altri sistemi di pagamento che possono essere offerti. Rispetto ai precedenti risultano sicuramente meno comodi e moderni, tuttavia se il venditore lo offre, e a te va bene, li puoi utilizzare. Dato però che non sono strumenti di pagamento immediato ovviamente la rapidità della spedizione ne risentirà sicuramente. Non sono una gran sostenitrice di questo tipo di pagamento, l’avrai capito.

Ricapitolando.


  • Prima di tutto buon senso. Se un’inserzione non è chiara oppure il prezzo non è adeguato al reale valore dell’oggetto, beh, fatti venire qualche legittimo dubbio e non rischiare. Puoi scrivere al venditore per maggiori dettagli e valutare in base alla sua risposta. Anche se questo te lo avevamo già detto nella piccola guida per comprare su Etsy, ricordarlo non fa mai male. 
  • Verifica i feedback ricevuti dai venditori e leggi sempre le condizioni di vendita di ogni negozio. Non effettuare transazioni al di fuori di Etsy: la protezione acquisti funziona solo se il pagamento è stato effettuato con pagamento diretto o Paypal.
  • Segnala immediatamente mail sospette apparentemente in arrivo da Etsy all’indirizzo email spoof@etsy.com


Ora sai tutto quello che ti serve per effettuare i tuoi pagamenti online in sicurezza e puoi procedere con il tuo acquisto. 

Cos’è che volevi comprare?


Scritto da Anna Bruno.

Anna vive in un piccolo paese del Piemonte. Di giorno si divide tra casa, lavoro e tre uomini, correndo pericolosamente su tacchi 12, perché la fatica va affrontata con stile. La sera si ritaglia un po’ di tempo per le varie incombenze EIT dispensando sorrisi virtuali ai nuovi iscritti.
I mille impegni quotidiani però non riescono a tenerla lontana dalla sua grande passione, il cucito, che trova libero sfogo nel suo negozio su Etsy.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...