5 febbraio 2012

Reportage dal Band Loch Markt


A chi ama l’handmade piace sempre andare per mercatini…
Ma diciamo la verità, spesso questi eventi si presentano purtroppo con un basso profilo, sia per la scarsa qualità e originalità dei prodotti in vendita, che per la “consapevolezza creativa” degli espositori.
Per chi conosce Etsy, sia come buyer che come seller, invece, l’handmade non è solo un modo per dire in inglese che ci piace fare dei lavoretti, ma è molto di più: è riconoscere il valore dell’idea e della capacità creativa che sta dietro quei prodotti, e spesso comprende un approccio molto più complesso del semplice hobby: qualche nozione di marketing, di comunicazione, il sogno di poter vivere di questa passione.

Chi intende il mondo del "fatto a mano" in questo modo, cerca non solo occasioni per scambiare idee e  conoscenze con chi ha la stessa passione, ma anche compratori più consapevoli del fatto che quello che porteranno a casa non è solo “una collanina” o “una borsetta”, ma un oggetto artigianale che racconta la storia della persona che lo ha ideato e realizzato.


Domenica 29 gennaio si è svolto a Bergamo il Band Loch Markt, un evento che finalmente ha saputo coniugare questa idea nuova dell’handmade con il classico mercatino e con l’atmosfera informale di un happy hour.
Tutto si è svolto nel bar di un centro giovanile, dal tardo pomeriggio alla prima serata, con musica, torte e tante chiacchiere. Uno spazio per sgranocchiare qualcosa ben integrato con le due sale espositive, al coperto e al caldo… un invito a fermarsi ad osservare con più attenzione gli oggetti sui tavoli, quasi una mostra.

Venti giovani designer e artigiani, con idee originali e personalissime e tanti visitatori realmente interessati,  non soltanto di passaggio.
Qualcuno di loro sicuramente già conosce Etsy, tanto che ben due membri EtsyItaliaTeam hanno partecipato: Stella, dello shop The Yarn Kitchen, e Chiara di Chiaralucciole.
C'erano ovviamente le tre organizzatrici, le Band Loch Beatrice, Raffaella, Veronica, che si appoggiano soprattutto a Etsy Germania, e che evidentemente tengono molto a diffondere Etsy anche in Italia.


Questa formula ha funzionato molto bene, e ha lasciato soddisfatti tanto gli espositori quanto i visitatori, come si legge sui commenti in Facebook alla pagina di Band Loch in questi giorni (per chi vuole ci sono anche le foto);  ha inoltre attirato l’attenzione del giornale locale, L’Eco di Bergamo, che ha dedicato due articoli e una gallery fotografica e video all’evento.

È stato davvero piacevole e stimolante conoscere di persona e toccare con mano quello che finora avevo personalmente visto solo sullo schermo, e spero che la prossima edizione del Band Loch Markt non si faccia attendere troppo!


Gallery dell'evento su Flickr



di Daria Giovenanza 
ladaridari.etsy.com






4 commenti:

  1. Confermo tutto. Come già detto in più posti sul web, un evento davvero riuscito ed un'atmosfera estremamente stimolante! #Handmade rulez!
    Chiara.

    RispondiElimina
  2. che bello!
    sembra vi siate divertite un sacco!

    RispondiElimina
  3. Bel reportage, grazie! :) Sembra veramente un evento coinvolgente, peccato... solo a Bologna? ;)

    RispondiElimina
  4. Yuppie bello!!! è stato davvero un bel mercatino Grazie Daria per il reportage :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...